Blog

ALLATTAMENTO E AVENA


Chi mi conosce sa la grande passione che ho per le colazioni, infatti non è un caso che l’articolo precedente (link in bio) è dedicato proprio a loro. Ma la colazione risulta essere essenziale nelle donne in allattamento, infatti oltre ad un aumento giornaliero di 600-700 calorie al giorno, bisogna guardare anche i nutrienti assunti. Un valido alleato arriva proprio dall’avena.

Infatti, sono molti fattori che fanno sì che l’avena aumenti la produzione di latte nel corpo di una madre. Questi sono:

La presenza di nutrienti come beta-glucani, proteine, fibre, colina, tiamina, acido folico, acido pantotenico e ascorbico, carboidrati e altro ancora. Questi nutrienti sono responsabili della fornitura di latte più sano e più fresco.

Il ferro che è un altro minerale importante trovato nell’avena.

La farina d’avena ti aiuta anche a stare calmo rilasciando ossitocina e rilassandoti. Questo stimola il processo di produzione del latte e aiuta con il flusso. L’ossitocina inoltre promuove il legame di fiducia e questo viene trasmesso al bambino.

Inoltre, contiene calcio, potassio e altri oligoelementi necessari per il pieno sviluppo del bambino.

Un altro vantaggio importante della farina d’avena è che non provoca una serie di chili in più. La composizione dei fiocchi sono carboidrati complessi, che creano una sensazione di sazietà. A causa di ciò, per una mamma che allatta sarà più facile eliminare i prodotti dolci e di farina dalla dieta che contribuiscono all’aumento di chilogrammi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *